Isola di Sal | CapoVerde

Argomenti : introduzione | Quanto costa una vacanza a Sal? | Quali sono i migliori Resort? | città principali | clima e meteo | Qual’è il periodo migliore per andare a Sal? | Cosa mettere in valigia? | Quali escursioni fare a Sal? | sport | shopping | feste a Sal | documenti, sanità e info utili alla pagina di CapoVerde

-Guida alle vacanze sull’Isola di Sal

 Introduzione

Ciao ragazzi! Oggi vi voglio parlare di Capo Verde ed in particolare dell’Isola di Sal (Ilha do Sal). L’anno scorso ho avuto la fortuna di poterla aggiungere alla lista delle mie vacanze e spero come sempre, abbiate l’opportunità di fare anche voi.

santa-maria-bridge-isola-di-sal-capo-verdeIsola di Sal (scene di vita quotidiana sul pontile di Santa Maria)

L’Isola di Sal è a circa 6 ore di volo dall’aeroporto di Orio al Serio, Bergamo ed è parte dell’arcipelago di Capo Verde.

La più arida del gruppo di 10 isolette sul lato della costa Africana che guarda l’America Centrale, proprio in corrispondenza del Senegal.

Infatti data la sua posizione le sue acque sono confortevoli per fare un bel bagno e stare letteralmente in ammollo ore e ore in acqua.

Provate a farvi cullare dalle cristalline onde oceaniche (ovviamente quando non sono particolarmente mosse, visto che sempre di oceano si parla ).

 

 

 

Breve storia dell’ Isola di Sal

Sal, come tutto l’arcipelago di Capo Verde, era in mano al Portogallo che la sfruttò per i propri interessi (stessa storia di sfruttamento della maggior parte delle isole nel mondo).

Il Portogallo non diede mai sostegni, neanche dopo varie crisi e carestie, motivo percui essa proclamò la propria independenza nel 1975.

Quando ci andrete, non ci crederete che quell’isola desertica (simile a Boa Vista) fatta al 90% di sabbia una volta era ricoperta di piante rigogliose.

Aimè furono tutte tagliate in modo selvaggio per fare spazio al bestiame, agricoltura e altre cose, mentre la siccità fece il resto senza lasciare speranza di ricresita.

Torna all’indice di Sal

 



Booking.com

 

Quanto costa una vacanza all’Isola di Sal?

Cercherò di dare una risposta esaustiva sul costo di una vacanza a Sal, anche se è molto variabile da persona a persona.

Budget

Il budget, in base al costo medio di due settimane all’isola di Sal va dai € 1.200 a persona a € 1.600 a persona, inclusi gli extra(una settimana costa un po’ di meno). Poi se volete godervi al massimo quelle 1/2 settimane, con un extra allora ci sono resort & SPA che costano poco rispetto i servizi offerti.

Se sei una famiglia numerosa o un gruppo di surfisti che vuole risparmiare, potete trovare un appartamento per 4/5 persone a €350 di due settimane. La spesa costa poco e se prendi pesce appena pescato sul molo, con poco ti fai delle scorpacciate indimenticabili.

Giusto per fare informazione, sappiate che un’appartamento di 70mq in affitto da 4/6 mesi in poi ti costa circa € 300/400 al mese (spese escluse, anche se irrisorie).

Io ho prenotato presso la Cabo Verde Time  per conoscenza. Posso affermare che come pacchetti vacanze offre un buon rapporto qualità prezzo anche se hai il vincolo di essere in un resort all inclusive.

Io a fine agosto 2015, per il pacchetto di 2 settimane ALL-INCLUSIVE ho speso 900 Euro , volo +ritiro in aereporto ALMICAR CABRAL dell’Isola di Sal+ bibite ai bar (escluse bottiglie d’acqua) + buffet a colazione, pranzo e cena.

Di una settimana si spendono solo circa € 200 in meno, cosa che sconsiglio di fare, salvo costrizioni particolari.

Il volo A/R costa da solo € 450/550 in media, il che incide parecchio sul costo delle vacanze.

Più stai = meno spendi!

Infatti, anche all’isola di Sal, come nelle altre destinazioni vale la regola del “più stai e meno spendi”.

E’ una regola di base che vale al 90% dei casi. Con l’aumentare dei giorni di vacanza hai i seguenti vantaggi:

  • Ammortizzi il costo del volo
  • hai un forte sconto sul pernottamento
  • dopo la prima settimana incominci a imparare dove si mangia bene, si spende poco e così via.

Per ulteriori informazioni su offerte del momento e altro visitate la pagina “Offerte dal Web” ,ci sono
sempre cose molto interessanti. Anche per Capodanno  o le festività di Natale.

 

Quali sono i migliori Hotel e Resort

nell’Isola di Sal?

Vi dirò subito i nomi delle due catene migliori di Resort sull’isola di Sal. Sappiate comunque che in linea di massima in tutta l’isola non troverete mai un pessimo servizio.

Quindi se avete solo 1/2 sett. e volete godere dei servizi eccellenti ci sono 2 catene che fanno per voi.

La prima è il RIU Funana e RIU Palace che si trovano sempre a Santa Maria.Sono uno affianco all’altro. Posti proprio vicino a dove c’è l’associazione per salvaguardare le tartarughe. Se vuoi puoi vedere ogni giorno la schiusa delle uova di tartaruga.

Ottima posizione e tranquilla, è l’ultimo stabilimento sulla costa di Santa Maria.

Riu Hotels

Servizio impeccabile, camere confortevoli ottimo cibo (RIU) valutato 4.5 su 5 .

 

La seconda è il MELIA Tortuga Beach è più lontano dal centro paese. Circa 6 km dal centro di Santa Maria. Non manca nulla per quanto riguarda i confort. Unica pecca è la necessita di prendere un mezzo di trasporto per andare a Santa Maria. Per una vacanza breve non ne sentirete il peso. Avrete lo stesso escursioni a cui dedicarvi.

Il MELIA Tortuga Beach è posizionato in un contesto di vari resort e case vacanze, quasi a creare un paese a sè.

Servizio impeccabile, camere confortevoli ottimo cibo valutato 4.5 su 5 .

 

Case vacanze e hotel non mancano di sicuro su un’isola dedicata al turismo. Quindi se dovete fare i conti con il portafoglio un ottimo mezzo è consultare e prenotare su Booking.



Booking.com


Torna all’indice di Sal

 

-Le principali città dell’Isola-

    • Santa Maria

Veduta panoramica di Santa Maria, Isola di Sal

Il paese di Santa Maria è il  motore delle attività turistiche e il luogo dove si svolgono gli eventi più importanti dell’Isola di Sal. Tra i quali ricordo il Carnevale, il Festival Musicale di Capo Verde e lì affianco in zona Punta Preta si svolgono i Campionati mondiali di Kite Surf.

E’ in assoluto la città più movimentata dell’isola dove travate tutto quello che può servire, dalla farmacia al supermercato. Svariati noleggi di auto, quad, polizia, uffici pubblici, ecc.

Vi descrivo un po’ il paese raccontandovi la giornata tipo di alcuni miei amici che vivono là. Vivono senza nessun mezzo di trasporto e fanno un po’ di sano movimento. La vita frenetica dicono che sia solo un brutto ricordo, ed è proprio da crederci! Basta andarci una volta per rendersene conto.

Partiamo dal fare colazione con il classico cornetto e cappuccino italiano (al costo italiano) nei bar lì in zona. Basta chiedere ci sono moltissimi italiani al molo.

La mattina presto si da un’occhiata al molo dove in prima mattinata incomincia il via vai di pescatori e turisti. Se volete fare delle foto ricordo con pesce spada (squalo, tonno o altro) in braccio il molo è il posto perfetto. I pescatori sono ben felici di farvi fare degli scatti, ancor di più se date una piccola mancia 😉 .

Poi una passeggiata mattutina sul viale lastricato che costeggia il mare per quasi tutta Santa Maria. Cosi da guardare i locali e hotel che la costeggiano mentre il sole non scotta ancora.

Si arriva al molo presto e si contratta per un trancio di tonno o pesce di stagione appena pescato. Si parla del più e del meno con tutti gli italiani che vanno a rifornirsi lì.

Tonno-di-Sal-CapoVerde

Rimanere ore a vedere i pescatori e l’oceano in tutto il suo splendore è uno spettacolo che non stanca mai. Inoltre la gente del posto è socievole e simpatica. Si conclude la spesa al supermercato o mercato  e si rientra.

Al pomeriggio si prende un po’ di sole e si sta in mare cullati dalle onde. Non mancano mai esibizioni mozzafiato sul kite surf e surf ad intrattenerti. All’imbrunire si rientra.

Il luogo migliore per passare una serata è la piazza di Santa Maria. Qui troviamo vari localini e ristoranti e sotto il campanile della chiesa la sera c’è sempre musica e gente che beve, mangia o balla.

Se si vuole mangiare bene a prezzi contenuti dovete andare al Marea Italian Restaurant (prenotando) è una garanzia 😉 . In questo ristorantino appartato e per pochi eletti (circa 20 coperti) vi gusterete ottimi piatti. I titolari sono italiani simpatici.

Se invece volete il mangiare tipico, cercate  nelle zone lontane dal lungomare e con 5 euro ve la cavate.

Utile sapere che in piazza c’è il WIFI libero e dato che le connessioni dei resort sono scadenti e costose è una buona alternativa.

Santa Maria è in continua espansione, anche se ormai tutta la zona vicina al mare è già stata costruita il paese cresce verso l’interno dell’isola. Gli affitti sono comunque molto economici per il breve e medio periodo, considerando che è zona turistica.

  • Espargos

Espargos è il capoluogo dell’Isola di Sal,  qui troviamo l’Aereporto di Almicar Cabral. Espargos si è ingrandita proprio grazie ad esso e al lavoro da esso portato. Anche qui troviamo di tutto ma sostanzialmente è più orientato alla gente del posto non al turismo.

L’isola non è grande e le attrazioni sono poche. Quindi se prendete a noleggio l’auto un giorno come ho fatto io vi consiglio di visitarla.

E’ un paesino caratteristico con i colori tipici del posto e dovete passarci per forza per andare alle saline o al porto di Palmeira. In una giornata di noleggio auto potete visitare tutto con calma.

La comunità italiana qui è ridotta per via della lontananza dal mare ma comunque presente.

  • Palmeira

A Palmeira c’è il porto dell’Isola di Sal e quindi  è un bel centro da visitare. I bar della piazza sono frequentati dai locali ma non si può fare meno di notare gli expat italiani che giocano a carte. Girano molti stranieri trasferitesi definitivamente lì e che al porto seguono i loro affari.

Il paesino ha delle piazzette graziose e rilassanti, dove la gente si ritrova ma non c’è mai quella sensazione di frenesia che c’è da noi. 

Anche qui la presenza di italiani si fa sentire girando per le strade. Scambiare due parole con un connazionale fa sempre piacere.

Dal paese si possono vedere le navi attraccare e  scaricare i container tanto attesi dalle varie attività sull’isola.

  • Murdeira

Murdeira è un paesino creato dal nulla. Ora si sta riprendendo dalla crisi immobiliare grazie anche alla sua vicinanza al mare. Inoltre le case sono molto carine e spaziose. Se qualcuno avesse voglia di una casetta per ritirarsi in completo relax e fuori dal caos quella è la zona perfetta! Tenete conto però che vi servirà un mezzo a noleggio per muovervi liberamente. 

Quelle situate in prima linea sul mare si affacciano direttamente sulla baia. Un vero e proprio peccato perché è una bellissima zona.

I costruttori si sono però dimenticati di creare attività nelle vicinanze. Murdeira tuttora tira avanti con qualche casa venduta, qualche affittata. Per lo più sono state comprate da persone benestanti che le usano per le vacanze.

Il che lascia praticamente il paesino semi-deserto tutto l’anno. Cosa da non trascurare è la necessità dell’auto per fare qualsiasi cosa. In un’isola così piccola sembra una presa in giro. Ma i servizi scarseggiano e va molto di moda l’autostop.

  • Il lascito della speculazione immobiliare. Le “Città Fantasma” ?

Purtroppo anche quì l’ingordigia di alcuni imprenditori ha avuto il sopravvento sull’isola. In certi casi perdendo il buon senso e la logica. Ora rimangono città fantasma quà e là. Alcune hanno qualche possibilità di riprendersi con gli anni altre no.

Il problema sono quegli ammassi di cemento abbandonati che noti solo girando tutta l’isola. Alla vista di migliaia di appartamenti ammassati lasciati in abbandono non puoi che scuotere la testa. Sono uno sfregio all’isola e alla povertà della gente locale. Spero sia di lezione a chi voleva e vorrà speculare.

Ultimamente sembra di rivedere le stessa pellicola drammatica ogni paese che visito. Si è creata un forma di corsa all’oro, solo che in questo caso sono case vacanze. Si è creata l’idea che sia sempre un’investimento sicuro. Tutti investono denaro un po’ alla ceca. Alla fine ci rimette solo il piccolo medio investitore e i luoghi paradisiaci che vengono usurpati.

Scusate ma mi sembrava doveroso sottolineare questo fatto, sono stanco di incontrare eco-mostri in vacanza..
Se voleste investire in case vacanze sappiate che bisogna vivere sul posto almeno un’anno per capire se sia un investimento buono o meno. Altrimenti è come investirli su un gratta e vinci…

L’alternativa è essere un grosso immobiliarista o investitore allora il problema non sussiste (quasi mai).

Torna all’indice di Sal

 

-Clima e meteo-

 

Che clima c’è sull’Isola di Sal?

Una delle cose che si vuole sapere prima di partire è proprio il clima. Vediamo subito insieme che clima c’è a Sal.

Il clima sull’Isola di Sal è costantemente arido, del tipo secco tropicale. Capita che non piova anche per un’anno di fila! Il vento è pressochè costante.

Raramente soffia in modo insopportabile anche se c’è un periodo in cui è più incessante. Questo accade da novembre a maggio, non a caso il campionato mondiale di Kite Surf si tiene a febbraio.

Le giornate sono tendenzialmente soleggiate ma qualche ora di nuvolosità non manca mai. Non preoccupatevi ..potete andare in spiaggia ugualmente tanto non piove 🙂 .

  • Temperature medie: 23° – 35° ma si toccano anche i 40°

  • Temperatura mare: 23° – 27° molto confortevole

  • Piogge assenti tutto l’anno o quasi (se ci sono sono di scarsa entità e brevi)

Torna all’indice di Sal

 

Qual’è il periodo migliore per andare

all’Isola di Sal?

All’isola di Sal non c’è un vero e proprio periodo migliore per andare in vacanza. Visto il clima arido che domina tutto l’anno ci sono solo dei mesi un po’ meglio degli altri. Vediamo insieme le alternative.

Come anticipato quando andare in vacanza a Sal dipende da voi e dagli interessi. Se siete surfer il periodo migliore è da novembre a maggio. Se vi interessa sole cocente e mare calmo allora da maggio a ottobre.

Fine agosto primi settembre è l’ideale per clima e prezzi bassi.
In buona sostanza si può andare tutto l’anno, salvo eventi eccezzionali (sfortuna nera).

 

-Cosa mettere in valigia?-

I vestiti sono quelli da spiaggia o comunque estivi. Per la sera una giacchetta e un foulard per il vento se c’è. Portatevi la crema abbronzante e latte dopo sole. All’Isola di Sal il sole non perdona nessuno e ti colpisce anche se coperto. Quindi se fosse nuvolo mettetevi lo stesso la protezione perchè il sole ti brucia lo stesso 😉 .

Se siete bianchi la protezione deve essere 50 per i primi 3 giorni almeno poi  userei il 30 . Non andate troppo bassi di protezione. Il sole anche se non ustiona, fa comunque male alla pelle. Le radiazioni solari la invecchiano precocemente. Studi medici l’hanno addirittura individuato come responsabile di alcuni tumori alla pelle.

 

Torna all’indice di Sal

 

– Quali escursioni fare sull’Isola di Sal?-

Pur essendo piccola e arida l’isola di Sal offre comunque un modesto numero di escursione. Vediamo insiame quali sono le escursioni più interessanti da fare sull’isola.

In generale vi sconsiglio di farvi le gite proposte dai resort e aiutare la popolazione facendo le gite proposte in loco dai locali.

Tanto l’Isola di Sal è “tranquilla”, farete del bene alla popolazione e risparmierete .  Da questo punto di vista potete spostarvi liberamente, l’isola è piccola e sicura.

Informatevi sempre in zona un po’ prima di decidere, perchè il “furbetto” che ti vuole fregare c’è sempre e ovunque quindi “sondate il terreno” prima. E’ anche una buona occasione per conoscere la popolazione e scambiare idee.

 

“Las Salinas” di Sal a Pedra de Lume

Las Salinas all’Isola di Sal

L’ Isola è piccola e arida ma ci sono varie escursioni da fare, tra cui “Las Salinas” de Pedra de Lume (esperienza che consiglio). Il costo d’ingresso era di € 5 a persona.

Escursioni-Isola-di-Sal-saline

A Pedra de Lume c’è il cratere di un vulcano spento dove i portoghesi sfruttavano l’evaporazione dell’acqua marina per ricavare ed esportare sale nel mondo.

Ormai in disuso da anni viene sfruttata per bagni e fanghi dalle proprietà salutari ed esfolianti per la pelle.

escursioni-isola-di-sal

In giro o nel vostro resort non mancheranno le varie creme e sali delle Saline da comprere per usarle a casa, ce ne sono di veramente interessanti.

Appena entri senti il calore dell’acqua, che man mano ti dirigi verso il centro del cratere, si scalda sempre di più sino ad essere bollente.

Se non pensi troppo che sei dentro il cratere di un vulcano dormiente/spento ti godi delle ore di relax assoluto.

Farsi il bagno è un’esperienza unica,  a causa della concentrazione di sale, pensa che puoi galleggiare con il solo dorso in acqua mentre sventoli gambe e braccia in aria contemporaneamente.

Attenzione…, non farti andare l’acqua nell’occhio che brucia dannatamente…parlo per esperienza.

 Torna all’indice di Sal

 

Burracona e le sue turchesi piscine

 

Se siete all’Isola di Sal non questa è una delle mete da visitare. Si trova a nord-ovest dell’isola. In mezzo al terreno roccioso ci sono gallerie d’acqua sotterranea, con pozzi e piscine naturali.

In proprio o con una macchina a noleggio, non importa. Vedere come la natura riesca a giocare con i suoi colori è bellissimo. Quando il sole è perpendicolare allo specchio d’acqua questo diventa di un turchese strabiliante. Il tutto frutto di condizioni particolare, da non perdere e sfruttare l’occasione per un bagno 😉 .


Escursioni in cerca di Tartarughe (o turtle eatching)

Atra escursione che vi sconsiglio di farvi in particolare, è quella spesso offerta dai resort di “andare a caccia” di tartarughe di notte anche perchè le danneggiano  disorientandole o rovinando le uova deposte.

Piuttosto, andate infondo alla spiaggia, costeggiando il RIU e troverete un’associazione di volontari che le preserva e vi mostrerà le uova appena schiuse e le tartarughine. Bellissime!!! Il tutto gratuitamente e senza fare danni alla natura.

Se incominciate a vedere cartelli di tartarughe e casette a forma di trataruga allora siete sulla strada giusta.

baby-turtle-sal-island-capo-verde

L’associazione di volontari si autosostiene con vendita di gadget e iniziative proprie.

Una delle iniziative carine per tirare su fondi era quella di adottare una tartaruga alla quale veniva dato il nome da te scelto, il tutto al costo di un’offerta libera.

A tal proposito ricordate e cercate di essere sempre turisti responsabili, che tanto poi ci torna tutto indietro con gli interessi, basta vedere l’inquinamento come sta rovinando terra, mare e acqua.

 

 

 


Escursioni in barca

Con un mare color turchese come quello che bagna le isole di Capo Verde, personalmente la cosa che vi consiglierei di fare io, è una bella gita in barca.

Ce ne sono sia per chi vuole praticare pesca sportiva, sia per chi desidera praticare snorkeling o sub e sia per andare a visitare la vicina isola di Boa Vista.

Quest’ultima è a portata di tutti e ti offre l’opportunità di visitare il centro storico e un paio di spiagge di Boa Vista (a seconda di chi la propone può variare).

L’isola è la più vicina e non ci si impiega molto per arrivarci, giusto il tempo di un paio di aperitivi e spuntini, il che ti lascia il tempo necessario per fermarti un po’ a Boa Vista.

Secondo me è una giornata investita bene e senza spendere cifre esagerate.

I prezzi…, sono infiniti e variabili quindi non posso indicarvi una media di costo. Però chiedete in giro vicino al molo ci sono agenti improvvisati di tutte le salse e cercate di spuntare un buon prezzo (contrattate).

Prima di chiudere l’affare chiedete informazioni anche alle agenzie fisiche lungo la strade di Santa Maria.

Torna all’indice di Sal

 

 

-Sport-

Lasciando da parte i vari sport da spiaggia che includono pallavolo, calcio, ecc, sono molto interessanti quelli acquatici.

Ovviamente, per chi è alle prime armi, ci sono istruttori per ognuno di questi sport, …secondo me hanno i prezzi un po’ alti, ma la tentazione di provare il Kite Surf è stata irresistibile : ).

Sal essendo un’isola ventilata  tutto l’anno(ottimo per questi sport), attira surfisti da tutto il mondo, ed è famosa per le gare internazionali che si svolgono sulle sue coste.

Quindi ricapitolando:

  • Surf
  • Kite Surf
  • Wind Surf
  • Pesca Sportiva
  • Snorkeling
  • Immersioni Sub
  • Canottaggio
  • ecc.

Volendo ci sono noleggi di moto d’acqua, quad, moto e bici.

In sintesi diciamo che la noia può venirti solo se sei pigro e non ti piace nemmeno stare a rilassarti al sole (ma in quel caso lì…che vai a fare in vacanza?)

Nota! Le acque sono quelle dell’oceano, e gli squali e altri pesci predatori sono soliti a frequentarle ma sino ad ora non hanno mai creato disagi, quindi niente panico, piuttosto bisogna fare attenzione alle correnti oceaniche.

Se vai a largo, quelle non perdonano… e se sei sprovveduto da Sal…va a finire che ti ritrovano direttamente a Boa Vista il giorno dopo…Torna all’indice di Sal

 

 

-Shopping-

Per quanto riguarda lo shopping a Sal, ci sono i quadretti del posto fatti con la sabbia, molto carini.. ma non fatevi cogliere dall’entusiasmo, aspettate a comprarli.

Io così ho speso il triplo del prezzo reale (capita 🙁  ), meglio sempre aspettare e trattare…

Altra cosa carina sono i dipinti fatti a mano, sono prorpio in stile Africano, con immagini cariche di colori luminosi, rappresentati  scene quotidiane di pesca o simili.

Non tutti sono fatti a mano da gente del posto, molti arrivano da fuori in grossi stock e poi smistati sull’isola. Comunque di tipico dell’isola di Sal non c’è nulla, se non il mare la sabbia ed il sale per l’appunto. Arriva tutto dalle altre isole (o Cina e Senegal).

Sfiderei chiunque a fare qualcosa… non c’è nemmeno il legno degli alberi…

Se volete vedere un po di artigianato “locale” a Santa Maria, lungo la strada interna c’è nè uno di carino pieno di sculture di tutti i generi, gestito da alcune famiglie del posto. La maggior parte del legno proviene dal Senegal.

Altra cosa che fanno è il mercato in piazza di Santa Maria, dove vendono un po di tutto, dalle tipiche cianfrusaglie ai vestiti nuovi e usati (++ usati).

Venditori Ambulanti a Sal

In spiaggia non mancheranno i senegalesi che vogliono venderti di tutto, sono anche abbastanza insistenti (nel senso che ce ne sono tanti e passano spesso).

Ultimamente i Resort stanno reprimendo il fenomeno, che risulta fastidioso ai turisti a causa del gran numero di venditori improvvisati che girano.

Se siete a piedi per l’Isola di Sal, sicuramente verrete avvicinati da gente del posto. Questi con delle scuse fantasiose, degne del migliore rappresentate mai vissuto, alla fine vorrà vendervi qualcosa.

Secondo me fanno dei corsi di marketing apposta, li nell’isola, veramente sono dei maestri nel portarti nel loro negozio  o in quello di qualche amico.

Comunque per quello che costano i souvenir lì….con 2€ fai felice una persona e ti porti a casa un ricordo. Io mi son fatto volentieri delle passeggiatine chiaccherando, conoscendo anche storie interessanti.

Per la spesa ci sono supermercati piccoli e piccolissimi quà e là, molti sono gestiti dai cinesi. Inoltre ci sono negozi di stranieri dove trovi tutto quello che cerchi a prezzi abbastanza convenienti.

Torna all’indice di Sal

-Le feste sull’Isola di Sal-

 

  • FEBBRAIO Campionato mondiale Kite Surf a Ponta Preta

 

  • 19 MARZO Festa di S. Giuseppe, a Palmeira si  festeggia il CARNEVALE
Carnevale Santa Maria, Isola di Sal

3 MAGGIO festa di  SANTA CRUZ a Espargos (vicino aereoporto)

GIUGNO / LUGLIO
Santi Popolori:

  • 9 giungno – Santo Antonio, ad Espargos
  • 24 giugno – S.Giovanni ad Espargos zona ALTO S. JOAO
  • 29 giugno – San Pietro rispettivamente ad Espargos zona HORTELA
  • Ultima settimana di Luglio  – S. Anna a Fontona

15 AGOSTO
Madonna della Pietà a PEDRA DO LUME

15 SETTEMBRE il Festival di Sal
Festa del municipio che prevede svariati festeggiamenti, in particolore, il Festival della musica di Santa Maria che si svolge sulla spiaggia omonima.

E’ un avvenimento degno di nota per il turismo dell’ isola e di Cabo Verde per l’alto livello raggiunto negli ultimi anni. La festa è monitorata da guardie armate che vigilano dall’alto e abbastanza sicura.

E’ meglio comunque non andare da soli visto l’afflusso di persone che arrivano, sicuramente il delinquente ci scappa sempre e la prudenza si sa…

Torna all’indice di Sal

 

Lo sapevi che a Sal… sta esplodendo il fenomeno del turismo sessuale femminile? Non preoccuparti troppo però il fenomeno riguarda principalmente gli interessati. Leggi questo articolo sul turismo sessuale a Capo Verde

 

Arrivederci al prossimo articolo,

con affetto,

MET

P.s. Per ogni suggerimento o domanda da farmi  scrivetemi 🙂 .

 

 

2 thoughts on “Isola di Sal | CapoVerde

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *